.
You are the visitor n. 112225298
< Home
Jul 092020 Gossip
 
camera dell'acconciatura italiana

MILANOCamera Italiana dell’Acconciatura, l’organizzazione di filiera fondata da CNA Unione Benessere e Sanità, Confartigianato Acconciatori e Cosmetica Italia, ha eletto in occasione della propria assemblea un nuovo presidente: ANTONIO STOCCHI, che ha ricevuto il mandato di presidenza per il prossimo quadriennio raccogliendo il testimone di Lino Fabbian.

Acconciatore aretino con carriera trentennale ed esperienze stilistiche in Italia e all’Estero, ANTONIO STOCCHI è stato presidente per due mandati di CNA Benessere e Sanità Toscana e, dal 2013, ne è presidente a livello nazionale.

Accolgo questo incarico come un’importante responsabilità, specie in questo momento storico in cui la filiera dell’acconciatura professionale è chiamata ad affrontare una grande sfida. I saloni scontano le conseguenze dei mesi di lockdown che, per tutelare la salute di operatori e clienti hanno costretto alla chiusura.

Ora più che mai occorre fare leva su formazione, aggiornamento e qualificazione, per far emergere la propria professionalità; non dimentichiamo poi gli stimoli che, anche il periodo così complesso che stiamo vivendo a seguito del lockdown, può fornirci come ulteriore occasione di miglioramento: penso, ad esempio, alle opportunità offerte dall’evoluzione digitale che negli scorsi mesi ci hanno consentito di mantenere o rinsaldare la relazione “a distanza” coi nostri clienti.

Antonio Stocchi – Neo Presidente di Camera Italiana dell’Acconciatura


Nel corso dell’assemblea sono stati nominati anche i due vicepresidenti, GIANNI MANZETTI (Farmen International Cosmetics Distribution s.p.a.) e TIZIANA CHIORBOLI (presidente nazionale Confartigianato Benessere); a quest’ultima è stato inoltre affidato l’incarico di Responsabile Internazionale di Camera.

Secondo i dati elaborati recentemente dal Centro Studi di Cosmetica Italia, nel 2019 i consumi di cosmetici nel canale acconciatura hanno raggiunto i 590 milioni di euro, in crescita del 2% rispetto all’anno precedente. Questo valore comprende sia i prodotti utilizzati per i servizi che per la rivendita.

5 (100%) 1 vote[s]

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

giornale del parrucchiere official site
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site