.
You are the visitor n. 106879256
< Home
Feb 072017 Gossip
 

digital
La rivoluzione digitale in atto, e in particolar modo i social network, non possono più essere ignorati dalle aziende italiane.

È quello che si evidenza dal Convegno Pambianco-Facebook che si è tenuto a Milano.  David Pambianco e il country manager di Facebook Italia Luca Colombo hanno affrontato il tema del marketing del lusso su Facebook e Instagram. 
Ai loro interventi sono seguiti quelli di Guido Argieri di Doxa e Laura Milani, a capo della divisione fashion&luxury di Facebook Italia.

Non si può più prescindere dal mobile: guardiamo il cellulare circa 150/200 volte al giorno, per un totale di tre ore, numeri che le Aziende devono considerare se vogliono raggiungere i consumatori.

Gli italiani che utilizzano Facebook in un mese sono 29 milioni, di cui 27 milioni da mobile, quelli che usano Instagram sono 9 milioni. “E quest’ultimo, rispetto al primo, ha una tensione alla creatività e alle immagini curate ancora più forte, peculiarità che ben si presta alle aziende del lusso”, spiega Colombo.

In futuro, le sfide si giocheranno sui video, sulla realtà aumentata e sulla messaggistica business.

David Pambianco ha invece sottolineato come digitale e tecnologia stiano cambiano in modo permanente il mondo dell’industria e della distribuzione, soprattutto grazie alla particolare reattività dei Millennials.
La generazione tra i 20 e i 36 anni vuole un prodotto il più personalizzabile possibile, vuole vivere un’esperienza più di quanto non sia interessata a possedere un bene.

Le aziende, quindi, “sono chiamate a rivedere la propria offerta di prodotto, i propri canali di vendita e la logistica per andare incontro a queste nuove esigenze”.
Una sfida non semplice, considerato che, fa notare Pambianco, “i 2/3 delle aziende sopra i 30 milioni di fatturato hanno ormai un sito e-commerce, ma realizzano sul canale mediamente non più del 5% del fatturato”.

Rate this post / esprimi il tuo voto

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

giornale del parrucchiere official site
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site