.
You are the visitor n. 108209276
< Home
Sep 122011 Gossip
 
RiciclaggioIn Italia si parla sempre di crescita, ogni tanto appare la crisi, poi si torna a parlare di ripresa dei mercati. All’estero la situazione è diversa, le opinioni si dividono in due grandi scuole: da un lato ci sono quelli che guardano al futuro aspettando una crescita, dall’altro c’è chi pensa che la corsa dell’Occidente, dopo secoli di primato incontrastato, sia arrivata al capolinea. Adesso tocca a paesi come Brasile e Cina fare da traino. Non è una visione pessimistica, basta guardare i dati. Dal 1956 al 1966 l’Italia è cresciuta di 10 punti, dal 1966 al 1976 ha registrato più 5 punti, negli anni a seguire è andata scemando tanto che nel prossimo anno la previsione è di più 0,8 punti. Perché mai la crescita dovrebbe esplodere improvvisamente domani? Questo non significa che siamo davanti alla fine del mondo, significa che bisogna puntare su altre risorse cambiando l’approccio mentale. Bisogna iniziare a ragionare considerando quattro regole:
RISPARMIO, RICICLAGGIO, RECUPERO E RIPARAZIONE.
Rate this post / esprimi il tuo voto

  3 Responses to “Il futuro dell’economia”

  1. Buon suggerimento . Fate sempre delle riflessioni indovinate. Saluti

  2. Bravi,e scegliendo aziende che lo fanno “seriamente” e nn solo per pubblicizzarsi …

  3. e’ bello sognare !

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

giornale del parrucchiere official site
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site