.
You are the visitor n. 107894567
< Home
Jun 012010 Gossip
 

Nonostante la crisi, il salone dell’acconciatore resta un punto di riferimento per il target femminile

Le donne si recano meno frequentemente dal parrucchiere (in media ogni 3-4 settimane), ma, quando vanno, non risparmiano su cure e trattamenti. Sono alcuni dei dati emersi dalla ricerca qualitativa realizzata su un campione di 40 acconciatori da Anna Zinola, professore di psicologia del marketing all’università di Pavia e titolare della società di ricerca Studio Zinola. In questo contesto la vendita dei prodotti assume un ruolo rilevante non tanto sul piano quantitativo (si stima che costituisca il 10% del fatturato del salone) quanto sul piano qualitativo. La vendita è, cioè, considerata in un’ottica di servizio, di consulenza mirata ai clienti (ti consiglio il prodotto più adatto al tuo tipo di capello). E non solo: nel contempo consente di valorizzazione e di sostanziare il ruolo del acconciatore. I prodotti più performanti, in termini di vendita, rientrano in due categorie: i trattamenti (per esempio rinforzanti o anticaduta) e le referenze per lo styling (come le cere o le mousse). Questo ultimo segmento è, in particolare, sempre più diffuso presso il target maschile, che cerca prodotti in grado di supportare lo styling in maniera naturale, senza appesantire le chiome.

Rate this post / esprimi il tuo voto

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

giornale del parrucchiere official site
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site