.
You are the visitor n. 107632997
< Home
Jan 052010 Gossip
 
In questi ultimi 2 anni la distribuzione sta evolvendo velocemente. I grossisti tradizionali si stanno trasformando sempre più o in profumerie (o comunque con una vendita rivolta sempre più direttamente alla consumatrice/donna) o in esclusivisti/concessionari con sempre minor attenzione ai grandi MARCHI. Il cambiamento è dovuto ad una politica commerciale un po’ troppo generalista e basata solo sul sell-in delle grandi Aziende: gli sconti “gestiti male” sono stati percepiti dai distributori come un modo per creare una giungla di prezzi e non come una politica commerciale protettiva (e regolamentata) e garantista per il futuro dei grossisti. Insomma lo slogan è: “vinca il più forte e furbo, non importa se non è il più bravo”. Da qui ne è nato un forte movimento di difesa dei grossisti stessi che si sono trasformati e sempre più si stanno adeguando a questa situazione cercando MARCHE in ESCLUSIVA da distribuire nella propria zona. È una situazione che sembra irreversibile, anzi tende ad accelerare portando le grandi Aziende all’uso quasi obbligato della sola propria forza vendita (agenti diretti) per il contatto con il vero mondo professionale del parrucchiere. Sarà meglio? Il tempo ce lo dirà.
Rate this post / esprimi il tuo voto

  One Response to “Grossisti verso il cambiamento”

  1. sono sicura che grossisti seri non ci sono, sono da 20 anni che lavoro come rivenditrice di prodotti per parrucchieri in puglia ed è uno sfacelo di commercio io ne ho cambiati diversi e posso dire che mancano di professionalità . loro guardano solo al quantitativo della merce che vendono dando il prodotti ai detersivisti e al mercato guastando e rovinando un mercato professionale e commercianti con famiglia che per adeguarsi si rovinano.ti promettono una linea per ogni zona con l’esclusiva e poi dopo un pò di tempo la stessa la trovi su uno scaffale alla portata di tutti. così loro vendono sempre allo stesso prezzo e noi ci scanniamo per sopravvivere. ho cercato un distributore ma dopo anni mi sono ritrovata con la concorrenza . trovare una soluzione a questo mi sembra impossibile visto che le grandi aziende continuano a scontare e a far scendere il prezzo dei prodotti permettendo loro il bello e il cattivo tempo. nei grossisti noi troviamo di tutto anche gente senza partita iva che acquista per pochi euro togliendo a noi la maggior parte di lavoro.

 Leave a Reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)

giornale del parrucchiere official site
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site