.
You are the visitor n. 111187973
< Home
Mar 232020 Gossip
 
AGF88
AGF88 Full Experience School

Al via l’esperienza di 18 mesi che permetterà a 10 ragazzi di vivere appieno l’azienda e sperimentare il proprio talento

18 mesi di formazione intensiva fatta di aula e studio a fasi di internship e lavoro sul campo, il tutto finalizzato all’assunzione in azienda.

Un progetto partito il 17 febbraio 2020 e che terminerà nel 2021 permetterà ai giovani di costruire il loro futuro in maniera consapevole: l’obiettivo principale di AGF88 Full Experience School è innanzitutto fornire un bagaglio di conoscenze di General Management, allineate al modello di business e al contesto organizzativo della Holding AGF88, e contestualmente allenare lo sviluppo delle abilità personali e organizzative in una dimensione personale e di gruppo.

Un percorso di sviluppo delle competenze, che pone quindi l’accento sulle opportunità di una conoscenza sempre maggiore delle proprie skills.
Suddivisi in gruppi, gli studenti sperimenteranno tutti i settori della Holding per poter essere inseriti a fianco ai Manager di oggi, consapevoli di ogni ambito aziendale e delle competenze di ciascuna figura perché è attraverso la conoscenza e il dialogo che si costruiscono le fondamenta di una buona leadership.

5 (100%) 1 vote[s]
Jan 082020 Gossip
 

Il mestiere del parrucchiere oggi si conferma come una professione intramontabile, ma quanto rende? Quanto guadagna oggi un parrucchiere?

Quello del parrucchiere oggi è un mestiere ambìto ed il suo stipendio può variare molto a seconda che sia un dipendente o un lavoratore autonomo, che abbia esperienza o sia agli esordi, che sia social o meno.

Compiti del parrucchiere

Le mansioni che un parrucchiere, o hairstylist come amano essere chiamati i professionisti delle forbici, sono diverse e tra di esse possiamo annoverare:

  • Shampoo
  • Trattamenti post-shampoo (ristrutturanti, lucidanti, ammorbidenti, nutrienti, anti-crespo, etc..)
  • Colore o Colorazione (mèches, colpi di sole, shatush, schiariture, balayage, riflessi)
  • Taglio
  • Trattamenti speciali (permanente, stiratura, frisè)
  • Piega e messa in piega (capelli ricci, mossi, lisci, piega con bigodini o senza)

Tutte queste fasi sono importanti e in ognuna di esse un parrucchiere professionista trova il modo di dimostrare la propria preparazione.

Affondare le mani nella chioma di un cliente permette ad un hairstylist attento di comprendere le caratteristiche peculiari dei capelli, cosa che gli permette di utilizzare i prodotti specifici e di sottoporre al medesimo trattamenti personalizzati volti alla cura ed alla salute dei capelli stessi. Meritevole di menzione è anche la nuova professione del Barber, oggi infatti non solo i capelli sono oggetto di attenzione, cura e moda. La barba è la nuova frontiera, il nuovo oggetto di studio ed attenzione.

Lo stipendio del parrucchiere: quanto guadagna?

Certamente una formazione presso accademie prestigiose, un aggiornamento costante, una continua ricerca stilistica volta a proporre ai propri clienti nuove tecniche di taglio, colori alla moda e acconciature all’avanguardia sono tutte caratteristiche che aiutano i parrucchieri ad avanzare professionalmente e a guadagnare di più.

La prima differenza di guadagno tuttavia è legata al fatto che un parrucchiere sia un lavoratore autonomo o un dipendente.

Nel caso di un parrucchiere dipendente il guadagno può oscillare fra i 700 e i 2000 euro, a seconda che si tratti di un apprendista o di un parrucchiere finito con esperienza. Ovviamente vi sono poi i casi intermedi: tra i 1000 ed i 1200 euro per un livello intermedio, tra i 1400 ed i 1600 per un parrucchiere di esperienza, tra i 1800 ed i 2000 per un hairstylist.

Se parliamo di un lavoratore autonomo i guadagni possono essere senza limite, eclatanti casi di hairstlylists nati all’ombra di trasmissioni televisive o di potenti campagne sui social network divenuti titolari di catene di saloni in pochissimi anni insegnano che questa professione può veramente diventare una industria. Tuttavia non bisogna dimenticare i costi legati alla libera professione, che nei casi più tradizionali possono chiaramente ridimensionare e molto i guadagni.

Parliamo delle spese legate all’affitto dei locali o alla rata del mutuo per il loro acquisto, alle spese per l’arredamento, ai costi per le attrezzature e ai costi del personale. Per quanto riguarda le spese legate alla apertura ed alla gestione della partita IVA e quelle legate alla contabilità tuttavia si può trovare aiuto nella scelta del regime forfettario, almeno all’inizio, per il quale è prevista dalla normativa vigente un trattamento fiscale speciale con lo scopo di facilitare l’apertura di nuove imprese economiche.

Come si diventa parrucchiere?

Dopo aver visto cosa fa un parrucchiere e quanto guadagna un parrucchiere, è venuto il momento di capire come si diventa parrucchiere.

Il modo per diventare parrucchiere è solo uno, conseguire una abilitazione professionale ma le vie per conseguire tale abilitazione sono due:

  • Lavorare per 2 anni come dipendente o 5 anni come apprendista presso un salone,  e poi fare richiesta dell’abilitazione alla Camera di Commercio Industria ed Artigianato della propria Provincia di residenza
  • Sostenere un esame volto all’ottenimento della qualifica professionale dopo aver frequentato 2 anni di scuola professionale.

Ora sapete quanto guadagna un parrucchiere, quali sono le mansioni di un parrucchiere e come si diventa parrucchiere ….. adesso spetta solo alla vostra passione ed alla vostra volontà entrare nel meraviglioso mondo della moda-capelli!

Images from Freepik

4 (80%) 1 vote[s]
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site