.
You are the visitor n. 111187523
< Home
May 182020 Gossip
 

Il Dpcm ( COVID-19 ) del 17 Maggio, accordato con le Regioni, si applica dal 18 Maggio

riapertura coronavirus

Ecco le indicazioni da seguire dal 18 Maggio:

  • Predisporre una adeguata informazione sulle misure di prevenzione.
  • Consentire l’accesso dei clienti solo tramite prenotazione, mantenere l’elenco delle presenze per un periodo di 14 gg.
  • Potrà essere rilevata la temperatura corporea, impedendo l’accesso in caso di temperatura >37,5 °C.
  • La permanenza dei clienti all’interno dei locali è consentita limitatamente al tempo indispensabile all’erogazione del servizio o trattamento. Consentire la presenza contemporanea di un numero limitato di clienti in base alla capienza del locale (vd. punto successivo).
  • Riorganizzare gli spazi, per quanto possibile in ragione delle condizioni logistiche e strutturali, per assicurare il mantenimento di almeno 1 metro di separazione sia tra le singole postazioni di lavoro, sia tra i clienti.
  • L’area di lavoro, laddove possibile, può essere delimitata da barriere fisiche adeguate a prevenire il contagio tramite droplet.
  • Nelle aree del locale, mettere a disposizione soluzioni idro-alcoliche per l’igiene delle mani dei clienti e degli operatori, con la raccomandazione di procedere ad una frequente igiene delle mani. Eliminare la disponibilità di riviste e materiale informativo di uso promiscuo.
  • L’operatore e il cliente, per tutto il tempo in cui, per l’espletamento della prestazione, devono mantenere una distanza inferiore a 1 metro devono indossare, compatibilmente con lo specifico servizio, una mascherina a protezione delle vie aeree (fatti salvi, per l’operatore, eventuali dispositivi di protezione individuale ad hoc come la mascherina FFP2 o la visiera protettiva, i guanti, il grembiule monouso, etc., associati a rischi specifici propri della mansione)
  • In particolare per i servizi di estetica, nell’erogazione della prestazione che richiede una distanza ravvicinata, l’operatore deve indossare la visiera protettiva e mascherina FFP2 senza valvola.
  • L’operatore deve procedere ad una frequente igiene delle mani con soluzioni idro-alcoliche (prima e dopo ogni servizio reso al cliente) e utilizzare camici/grembiuli possibilmente monouso per gli estetisti. I guanti devono essere diversificati fra quelli utilizzati nel trattamento da quelli usualmente utilizzati nel contesto ambientale.
  • Assicurare una adeguata pulizia e disinfezione delle superfici di lavoro prima di servire un nuovo cliente e una adeguata disinfezione delle attrezzature e accessori. Igienizzazione delle postazioni di lavoro dopo ogni cliente. Assicurare regolare pulizia e disinfezione dei servizi igienici.
  • Favorire il regolare e frequente ricambio d’aria negli ambienti interni ed escludere totalmente, per gli impianti di condizionamento, la funzione di ricircolo dell’aria.
  • Sono inibiti, dove presenti, l’uso della sauna, il bagno turco e le vasche idromassaggio.
  • La postazione dedicata alla cassa può essere dotata di barriere fisiche (es. schermi); in alternativa il personale deve indossare la mascherina e avere a disposizione gel igienizzante per le mani. In ogni caso, favorire modalità di pagamento elettroniche, eventualmente in fase di prenotazione.

    Fonte: ANSA

Woman photo created by freepik – www.freepik.com

Rate this post / esprimi il tuo voto
May 082020 Gossip
 
collaborazione parrucchiere azienda

Peccato! Le Aziende produttrici in Italia non hanno approfittato della situazione del CORONAVIRUS per trovare punti comuni di collaborazione strategica fra loro a difesa della categoria del PARRUCCHIERE.

Chi più, chi meno, si è mosso in modo individuale e ovviamente non ha ottenuto alcun risultato apprezzabile.

Ogni PARRUCCHIERE ha dovuto fare da sé richieste, dimostrazioni, scioperi e rimostranze per difendere il proprio lavoro ed il proprio futuro chiedendo la riapertura anticipata dei Saloni rispetto al Giugno.

Sicuramente questo non è positivo visto poi che ciò che attende il Parrucchiere nel prossimo futuro è alquanto impegnativo:

  • espansione delle vendite al supermercato, profumerie e del “fai-da-te”
  • lavoro abusivo a domicilio in nero
  • esplosione dell’E-commerce di prodotti professionali
  • costi insopportabili e tasse inadeguate
  • obblighi igienici caotici e insostenibili
  • etc.

Aziende, rivedete le Vostre strategie se vi sta veramente a cuore il PARRUCCHIERE.

Background photo created by freepik – www.freepik.com

Rate this post / esprimi il tuo voto
May 052020 Gossip
 

OM SYSTEM propone soluzioni per ogni Salone

om system

OM SYSTEM, azienda specializzata nella produzione di accessori professionali per parrucchieri di Pomposa di Codigoro (Ferrara), propone un’ampia gamma di prodotti e dispositivi per la Salute e Sicurezza, prodotti monouso, prodotti igienizzanti:

GUANTI MONOUSO – MASCHERINE CHIRURGICHE – DISINFETTANTI LIQUIDI – DISINFETTANTI SPRAY – ASCIUGAMANI in CARTA monouso – VELINE COSMETICHE – MANTELLE monouso – KIMONO monouso – DIVISORI per AMBIENTI – COLONNINE per DISPENSER lavamani igienizzanti – BARRIERE PARAFIATO su MISURA – STRUTTURE in PLEXIGLASS per LAVATESTA etc …

dispositivi di protezione

CONTATTI


Telefono 0331 1706328 | info@globelife.com

5 (100%) 1 vote[s]
Apr 292020 Gossip
 
riapertura saloni

Saranno insostenibili le conseguenze su un settore economico grande e frammentato, costituito in gran parte da piccole imprese già in ginocchio“: così si esprime l’associazione di categoria Cosmetica Italia sulla misura che sbarrerebbe le porte dei saloni di acconciatura ed estetica fino al 1 giugno.

Le conseguenze saranno la cessazione definitiva di circa un terzo delle attività – fino a 50.000 negozi, con la probabile ricaduta occupazionale per oltre 100.000 addetti, e la diffusione di lavoro nero a domicilio senza controlli e senza sicurezza, con il pericolo di incrementare i contagi che invece le misure predisposte vorrebbero evitare.
 L’attività di parrucchieri e centri estetici genera un volume di affari che supera i 6 miliardi di euro e impiega oltre 263.000 addetti.

Il 90% delle 130.000 imprese è costituito da unità con una media di 2 persone occupate all’interno dei Saloni, capaci di generare fatturati e margini appena sufficienti a garantire la gestione giornaliera dell’attività. 

People photo created by prostooleh – www.freepik.com

Rate this post / esprimi il tuo voto
Mar 182020 Gossip
 
salone parrucchiere coronavirus

Fino al periodo di emergenza del Coronavirus COVID-19 (per ora il 3 Aprile – soggetto a modifiche) i Saloni di Parrucchieri e gli Istituti di Estetica rimarranno chiusi.

Da quella data è da prevedere che una gran parte delle donne si riverserà nei saloni per servizi lunghi (tinture, etc) oppure anche solo per il gusto di libertà.

QUALI PRECAUZIONI PRENDERE all’interno dei Saloni ?

  1. Prendere prenotazioni sempre su appuntamento;
  2. Non permettere l’accesso a chi presenta febbre o una temperatura corporea di più di 37°;
  3. Fornire il personale di mascherine e guanti;
  4. Invitare le clienti appena entrate a lavare e disinfettare le mani;
  5. Non far entrare nel Salone persone che facciamo “attesa“;
  6. Parlare poco per evitare di diffondere nell’aria eventuali goccioline, veicoli potenziali del virus;
  7. Igienizzare quotidianamente l’ambiente e tutta la strumentazione professionale.

Photo Credits from freepik

5 (100%) 2 vote[s]
Feb 072020 Gossip
 

A Maggio 2020 entrerà in vigore il nuovo Regolamento UE 745

Dal 26 Maggio 2020 entra in vigore la nuova normativa europea UE 745. Se non sei ancora informata/o sulle nuove disposizioni, il 2 Marzo 2020 potrai partecipare al MEETING ESTETISTE, un evento gratuito dove verrai messo al corrente della nuova normativa.

Image: Woman photo created by pressfoto – www.freepik.com

Rate this post / esprimi il tuo voto
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site