.
You are the visitor n. 108242003
< Home
Jun 052014 Gossip
 

Avon

AVON Products reported its first-quarter 2014 results with revenue down 11% and an operating loss of $51 million. “As I look at our first-quarter results, I’m not satisfied with our performance, but I’m encouraged by our progress,” said Sheri McCoy, Chief Executive Officer of AVON Products. “We saw significant headwinds that further impacted our financial results, particularly in EMEA. However, we continue to stay the course on our plans to return AVON to sustainable, profitable growth.”

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jun 052014 Gossip
 

Distributore di bellezza

DISTRIBUTORE DI BELLEZZA nasce nel 2013 da un’idea di Andrea Fior ed è sito a Gorla Maggiore, in provincia di Varese. È un’Azienda giovane, dinamica e creativa; aperta alla vendita on line all’ingrosso e al dettaglio di prodotti, attrezzature e arredamento per i settori bellezza capelli ed estetica. Sviluppa fin dall’inizio la distribuzione della propria “esperienza” con il supporto di una piattaforma e-commerce.

clicca e guarda lo SPOT !

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jun 052014 Gossip
 

Consumatore del nuovo millennio

La ripresa non dà segnali chiari di avvio, ma il mercato non registra più avvisaglie negative e sembra essere più stabile che in passato. Seppur di poco, cresce la fiducia dei consumatori e le vendite a valore aumentano. Bisognerà aspettare un paio di trimestri per sapere se il trend al rialzo delle vendite si stabilizzerà, nel frattempo è importante capire come stanno cambiando i clienti. Secondo i dati del Nielsen Consumer Panel 2013 il consumatore del nuovo millennio è più risparmiatore, pianificatore ed abitudinario, ma allo stesso tempo è meno disposto a modificare del tutto il proprio stile di vita. Per decidere cosa acquistare i consigli della pubblicità sono sempre seguiti, ma meno rispetto al passato, aumenta invece l’influenza di internet, informazioni sul punto vendita, amici e parenti. Ma verso quali settori si orientano i consumatori per soddisfare i loro nuovi interessi? Soprattutto alla cucina e al cibo, in seconda battuta alla salute e infine, i viaggi. Perde terreno la musica al contrario di tecnologia e cura della persona mentre avanza tutto quello che riguarda la natura.

Italia Oggi

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jun 042014 Gossip
 

Luxury Goods

Economic crises in Europe and Russia, corruption scandals in China, destabilizing exchange rate fluctuations around the world and ups and downs of economic growth in the Asia-Pacific region, in spite of all those challenges the global luxury goods market seem to continue growth. This is shown by Bain & Company, a leading global consultant firm, in their latest “Global Luxury Goods Worldwide Market Study, Spring 2014 Update”. The study reports of mostly prosperous sales developments for the first quarter 2014, in line with 2013’s full-year figures and expected to persist through the balance of the year with an average growth of 4-6 % for the sale of various luxury items.

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jun 042014 Gossip
 

Dall’analisi che COSMETICA ITALIA, Associazione italiana delle Imprese Cosmetiche, ha effettuato sull’andamento del mercato cosmetico in Italia nel 2013, è emerso che il quadro generale resta sostanzialmente allineato ai ritmi degli ultimi esercizi. Nel 2013 il mercato cosmetico supera i 9.500 milioni di euro, con una lieve contrazione di 1,2 punti percentuali. L’onda lunga della crisi, se non ha messo in grave disagio il comparto, sicuramente impone una trasformazione in quei canali dove il consumo indiretto di cosmetici è più condizionato dalla propensione all’acquisto: è il caso dei canali professionali, estetica e acconciatura, che registrano i cali di mercato più evidenti. Già in precedenti occasioni è stata evidenziata la vocazione anticiclica del settore, che si esprime con una razionalizzazione delle scelte dei consumatori. Questi, soprattutto negli ultimi esercizi, si spostano su fasce di prezzo e su canali più economici, senza però rinunciare ai prodotti premium, impoverendo il peso della fascia intermedia. Più significativa è la modificazione dello scenario distributivo, in corso da qualche anno, grazie allo sviluppo della grande distribuzione specializzata, all’affermazione di nuovi canali monomarca, e alle rinnovate dinamiche delle vendite dirette. Per effetto di queste dinamiche il fatturato delle imprese italiane è condizionato marginalmente dalla scarsa tenuta del mercato interno, e tocca nel 2013 i 9.300 milioni di euro, con una crescita del 2,6%, generata sostanzialmente dalle vendite sui mercati esteri.

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jun 042014 Gossip
 

moda barba e baffi

Tutti avranno notato che il mondo che ruota attorno a barba e baffi è molto diverso rispetto a quello di una volta. Farsi crescere barba, baffi e pizzetto, anche nei modi più creativi, è diventata una vera e propria moda. Barba e baffi si trovano praticamente ovunque: sui campi da calcio, in ufficio, fuori a cena e persino sul red carpet, decorano anche abiti e tessuti. Il successo è visibile e le donne apprezzano molto, l’importante è che l’aspetto di chi sceglie di far crescere barba o baffi appaia sempre curato. Celebri stilisti hanno addirittura definito il loro modello ideale attraverso una diversa conformazione della peluria. La designer britannica Vivienne Westwood propone la classica barba trasandata, da risveglio mattutino, anche se a voler essere precisi l’attributo “trasandata” è in contraddizione con le cure che il tipo di barba richiede. Dolce & Gabbana idealizzano l’uomo con la barba corta. Della medesima idea anche Tom Ford e John Varvatos. Sono invece Etro e Missoni a presentare il maschio dotato di barba folta, costituita anche da baffi e basettoni fatti crescere uniformemente. Richiede tanta pazienza per la crescita iniziale e può essere portata di diverse fattezze, più o meno rigogliosa, ma è fondamentale riuscire a mantenerla morbida, lucida e magari profumata, tanto che a Milano stanno riaprendo storiche barberie per uomini decisamente à la page.

Rate this post / esprimi il tuo voto
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site