.
You are the visitor n. 107575253
< Home
Nov 142017 Gossip
 

mio sota

 

Ph: John Rawson
Make-up: Melissa Musseau

“SURFACING, a collection with a difference – Haunting, heartbreaking, moving, and empowering. Inspired by complete strangers I have met and their incredible stories that they were brave and kind enough to share with me…. all their stories were heartbreaking, yet the storytellers were so powerful, inspiring and just so beautiful showing strength & hope. I wanted to create something to show my deepest gratitude, something that anybody who saw my collection for the first time, would get a similar feeling I felt when I met these storytellers along the way. Haunting, heartbreaking, moving, and empowering. The body paint reflects the hardships we experience, sometimes feeling like those days will never end. But there will come a day, where we can open our eyes and breath, and see no darkness, only beauty, even if it’s for a glimpse of a moment”.

hair-collections

Rate this post / esprimi il tuo voto
Nov 142017 Gossip
 
l'oreal station

 

The international beauty giant has announced it has becoming a strategic partner to a major tech centre in the global startup scene, Station F. With this agreement, L’Oréal becomes Station F’s partner for development of early stage digital beauty startups worldwide. As part of the partnership, L’Oréal will run its own beauty accelerator inside Station F.

What is Station F?​

Station F is based in Paris, backed by its creator Xavier Niel (Free Telecom, Kima Ventures, 42 coding school), a leading entrepreneur in the France tech scene. It was opened in June this year, with the 34,000m2 campus set to be home to over 1,000 startups, with a planned 600-person housing extension opening in 2018.

How is L’Oréal going to be involved?

Through its beauty accelerator based on the campus, L’Oréal is set to finance 62 workstations there. The company says it intends to support selected startups providing expertise in beauty and marketing, as well as networking and mentorship with group’s key stakeholders and a dedicated digital team. Jean-Paul Agon, Chairman and CEO of L’Oréal, notes that its nature as a French-headquartered company makes partnership with Station F particularly appropriate.

L’Oréal in digital

L’Oreal has made considerable strides in the recent period, taking on various strategic partnerships and making multiple significant investments in the specific field of startup development in the beauty tech scene. Our partnership with STATION F is strategic to help us connect, collaborate and support the rising generation of digital beauty entrepreneurs. This partnership adds to L’Oréal’s large-scale digital open innovation strategy, which includes investments in Partech Ventures, an international venture capitalist firm, and Founders Factory, a London based digital accelerator and incubator.

Rate this post / esprimi il tuo voto
Nov 142017 Gossip
 

gabona offerte

Ecco le Super Offerte del giorno su alcuni marchi!

 

AVEDA: 

Hair Brilliant Conditioner – 200ml –  € 17,80
Hair Brilliant Hair Spray – 250ml –  € 12,76
Hair Brilliant Shampoo – 250ml –  € 16,15
Hair Volumizing Tonic – 100ml –  € 12,76

 

BABYLISS:

Bab Curling Iron Perfect Curling Machine – € 77,84

 

FUDGE:

Matte Hed – 75gr – €6,99

 

GOLDWELL:

Colorance Cover Plus 4n – 60ml – €4,47
Oxycur Platin Dustfree Bleach – 500ml – €11,13
Topchic Lotion – 1000ml – €6,09

 

KERASTASE:

Ker Nutritive Bain Elixir Ultime – 1000ml – €28,77

 

WELLA:

 Color Touch 9/0 – €4,36
Illumina 10/38 – €5,15

 

 

Rate this post / esprimi il tuo voto
Nov 102017 Gossip
 

aestetica

Alla Mostra d’Oltremare di Napoli torna AESTETICA, il Salone Mediterraneo dei professionisti della bellezza, del benessere e dell’acconciatura. Tre giornate dedicate all’appuntamento annuale con la Fiera Aestetica: un momento di incontro per i professionisti del settore, gli aspiranti tali e per tutti gli amanti del Beauty e del Wellness.

“Aestetica Beauty Difference” è il concept con cui Aestetica quest’anno taglierà il nastro della sua XXI° edizione che si svolgerà nella consueta location della Mostra d’Oltremare di Napoli, nei giorni 11, 12 e 13 Novembre. Confermata la sua posizione di prima fiera di settore del centro sud, il Salone Mediterraneo della Bellezza, del Benessere e dell’Acconciatura, si fa pioniera della promozione di un concetto di bellezza fondato sulla valorizzazione e la cura di sé, attraverso la sua ricca vetrina espositiva per gli operatori del settore, italiani e stranieri. Aestetica Beauty Difference, viaggiando controcorrente, quest’anno si allontana ancora di più dalla fatiscenza intrisa nello stereotipo di bellezza che il mondo social e i mass media ci impongono da anni, opponendosi a una bellezza artefatta e innaturale, troppo spesso connessa ad atti invasivi e lontani anni luce dal rispetto di sé.

La valorizzazione ed il rispetto della bellezza in quanto tale sono i principi base di questa edizione di Aestetica. Gli stessi due principi sono in linea con la Conferenza di presentazione dell’evento che si terrà sabato 11 Novembre alle ore 11. Una Conferenza di presentazione unica nel suo genere, un momento importante per il Salone del Beauty e del Wellness: oltre a presentare le novità del settore che Aestetica proporrà al mercato nazionale e internazionale, in questa sede si esprimera solidarietà verso l’isola di Ischia e le sue attività turistiche fortemente danneggiate in seguito allo scorso terremoto estivo. Un’occasione per discutere in merito alle qualità e potenzialità di Ischia nel settore benessere, ai danni al turismo ischitano causati dal terremoto e, soprattutto, alle azioni mirate ad incentivare una ripresa turistica, puntando sull’aspetto beauty dell’isola verde.

Le novità di Aestetica 2017

Aestetica lancia quest’anno il suo messaggio provocatorio – Beauty Difference – e avanza l’idea di una bellezza in tutte le sue forme, che valorizza le differenze piuttosto che screditarle, promuovendo, nella consueta location della Mostra d’Oltremare, da sabato 11 a lunedì 13 novembre, innumerevoli azioni per la cura del corpo, in virtù di una bellezza naturale e senza tempo. Sono 190 le aziende leader del settore provenienti dall’Italia e dall’estero; più di 500 i marchi esposti della cosmesi, attrezzature, make up, nail e tricologia. Una superficie espositiva di 12mila metri quadrati organizzata in 5 padiglioni, sviluppati in un percorso lineare, obbligatorio e continuativo che, come ogni anno, accompagna i visitatori in una promenade semplice e gradevole.

I 40mila visitatori attesi (di cui circa l’85% del settore) avranno modo di confrontarsi con prodotti rivoluzionari e innovativi:

  • per la cura di viso e corpo, tra gli altri, i prodotti targati Argan Cosmetics che sfruttano l’olio di Argan e la Gamma Gerovital GH3 Equilibrium ad opera di Gerovital Italia;
  • per un make up perfetto, Ripar Cover Camouflage di Ripar Cosmetici, l’Italian Kiss lanciata da Inglot Italia, la ricca gamma di Accademia Kryolan Campania Professional Make Up, i prodotti innovativi corredati di dimostrazioni che riguardano il make-up e non solo ad opera di Dermocura e tanti altri ancora;
  • per unghie forti e scintillanti, interessanti e innovative la linea di prodotti Nailook di SofiaNail, quella di SNS Italy e altri ancora;
  • in materia di apparecchiature d’avanguardia, come il Synergy e la Fruit Mask Machine di TechnoBeautyLine e Aqualab de La Beauté;
  • in ambito formazione, i percorsi formativi annuali “Training Kit” di Master Pro Academy e i corsi seminari tenuti dalla make-up artist Pina Concilio di CiakSiTrucca e molti altri ancora da scoprire in Fiera.
Rate this post / esprimi il tuo voto
Nov 102017 Gossip
 

l'oreal lucia dumas

The global beauty giant has announced that Lucia Dumas will be joining its executive committee as executive vice president of communication and public affairs.

The appointment is effective from the start of next year, with Dumas coming to the role as successor to Isabel Marey-Semper, who is stepping aside to ‘pursue her professional career outside the company’.

Dumas has been Vice President of Communication for Essilor, where, L’Oréal notes, she has designed and deployed a brand identity for the Group and helped increase its visibility around the world. The communication expert previously held the same responsibilities within the Rhodia Group for five years and in particular, accompanied the implementation of the merger with Solvay, after having been in charge of Press Relations. A graduate of the European Business School in Marketing and International Strategies, Dumas began her career at the Moulinex Group where she held various internal and external communication functions.

Farewell to Marey-Semper​: Marey-Semper has spent eight years with L’Oréal, which explains that thanks to her high-level scientific background, during her time with the company she led L’Oréal’s Advanced Research for five years, making it increasingly strategic, more open to the outside world, more digital and more international. In 2015, she became a member of the Executive Committee in charge of Communication and Public Affairs while at the same time assuming the General Management of the L’Oréal Foundation and leading the Group’s “Simplicity” project.

Rate this post / esprimi il tuo voto
Nov 102017 Gossip
 

2017-premios-figaro-ganadores

In a glittering ceremony which took place in Madrid last night, the winners of the 8th Spanish Hairdressing Awards, launched by Club Fígaro and sponsored by Revlon Professional, were announced. The biggest event in Spanish hairdressing calendar began with the red carpet and the Figaro catwalk, where the 15 nominees put in scene their finalists collection, leading to an stunning show. After the catwalk, the sealed envelopes were opened and the winners were presented by the jury and by some Club Fígaro’s associateds, who acted as hosts.

This year’s professional jury was composed of five renowned international personalities in hairdressing industry: Angelo Seminara (UK), Ruth Hunsley (UK), Christophe Gaillet (France), Luis Romero (Spain) and Gonzalo Casanova (Spain).

SPANISH HAIRDRESSING AWARDS 2017 -WINNERS:


• NEWCOMER OF THE YEAR: Marcos Siero, from Toni&Guy London
• MEN’S COMMERCIAL: Rubén Peña, from Toni&Guy Valencia
• WOMEN’S COMMERCIAL: David Siero, from Toni&Guy London
• AVANT-GARDE: Jose García – Kumenhair
• SPANISH HAIRDRESSER OF THE YEAR: Manuel Mon
• FÍGARO CATWALK: María Martínez, from Identity

Rate this post / esprimi il tuo voto
Nov 102017 Gossip
 

parrucchieri in crisi

In sette anni hanno chiuso 300 esercizi. La media di nove messe in piega l’anno delle donne è scesa a quattro.

Al bivio tra la strada della creatività o quella tradizionale del casco e della piega con i bigodini, quella dell’acconciatore è una professione in bilico. Fa i conti con la crisi economica, con il cambio delle abitudini dei clienti e con la tecnologia dei prodotti che rende l’appuntamento dal parrucchiere meno urgente ma non per questo meno economico. E poi c’è la concorrenza dei saloni low cost, soprattutto cinesi – dove è anche possibile portarsi lo shampoo da casa se non ci si fida di quello offerto in negozio ma anche italiani, che sempre di più offrono sconti e coupon con “taglio e piega” a prezzi agevolati.
In Piemonte e a Torino il numero di saloni e coiffeur è calato in modo costante e sei su dieci, tra quelli che resistono, sono in difficoltà. Nel 2010 a Torino parrucchieri e barbieri erano 2203, oggi sono 2087. Allargando il focus alla provincia di Torino si è passati da 4600 a 4440 e nell’intera regione hanno chiuso i battenti in poco meno di 300. I numeri, però, da soli non bastano a fotografare il declino. La bilancia non tiene conto del fatto che al posto dei tanti che hanno chiuso sono comparsi i saloni low cost, abbassando in generale il giro d’affari del settore che in Piemonte conta circa 10mila addetti.

Sono cambiate le abitudini: i dati dicono che prima della crisi una donna andava dal parrucchiere nove volte l’anno, oggi sono scese a quattro. Sia perché costa troppo, ma anche perché i prodotti che si usano durano di più e, ad esempio, non è necessario rifare il colore ogni mese. La prova che non sia solo una questione di declino economico arriva guardando i dati delle zone più ricche del Piemonte. Nel Cuneese, e in particolare ad Alba, in cinque anni hanno chiuso più di trenta saloni. È inutile girarci intorno, siamo di fronte a un passaggio cruciale. Il nostro è un settore in crisi dal punto di vista imprenditoriale: o diventiamo degli specialisti del capello, oppure sprofondiamo nei bassifondi della parruccheria.


Un altro problema è quello della formazione. Negli anni sono nate decine di scuole per imparare taglio e piega, ma le attività pratiche sono ridotte e quando i ragazzi finiscono i corsi sanno poco e sono poco motivati: arrivano all’acconciatura dopo aver scartato tutto il resto e sono sedotti dalla creatività piuttosto che dalla possibilità di apprendere e mettere in pratica tecniche manuali precise per le quali servono dedizione e competenza. Il futuro insomma, anche nella  parruccheria, è fatto di innovazione soprattutto manageriale, dove i saloni non saranno più “negozi per capelli”, ma vere imprese del benessere.

Rate this post / esprimi il tuo voto
Nov 082017 Gossip
 

Durante il Salon Look, la più grande fiera per parrucchieri ed estetica di Spagna, per il settimo anno consecutivo SHOW POSITIVO è riuscito a riunire più di 800 partecipanti in un’edizione dove la tecnologia, la moda e l’innovazione facevano da padrone. L’evento è riuscito a radunare professionisti parrucchieri provenienti da Russia, Italia, Belgio, Regno Unito, Grecia, Taiwan, Argentina e Germania.

Il tema dello show “Headhackers” ha impressionato il pubblico con uno spettacolo sensoriale e dinamico prodotto da X-Presion, Tom Connell, Trevor Sorbie e Javier Sirvent. Musica, parrucchieri, moda e tecnologia direttamente mixati in uno show spettacolare presentato da un robot umanoide.

X-Presion, promuove la libertà di espressione del parrucchiere con lo scopo di creare acconciature elaborate e di impatto. Ed è proprio questa la filosofia mostrata durante SHOW POSITIVO con la presentazione dell’ultima collezione ‘Tears”, caratterizzata da colori che propongono un’innovazione geometrica e organica allo stesso tempo, rompendo la solita routine dei colori piatti. Una collezione che sottolinea l’importanza del lavoro tecnico svolto dal parrucchiere che crea effetti all’apparenza semplici dietro i quali, tuttavia, si nasconde una precisione chirurgica. Il risultato? Un’acconciatura impeccabile ed elegante.

Rate this post / esprimi il tuo voto
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site