.
You are the visitor n. 111779312
< Home
Jul 222016 Gossip
 

Nel settore cosmetico italiano il 2016 inizia in modo positivo: alla fine dell’anno si stima che il valore del mercato sarà prossimo ai 9.900 milioni di euro, con una lieve ma positiva crescita, registrata sia sui valori che sulle quantità.

Inizia la lenta ripresa del canale profumeria, che aveva vissuto un momento negativo. In evidenza le vendite dirette, che incorporano la forte crescita dell’e-commerce. Grazie all’ulteriore dinamica delle esportazioni, il fatturato globale del settore, cioè il valore della produzione, a fine anno supererà i 10.500 milioni di euro, con una crescita di cinque punti percentuali, ancora una volta favorito dalla competitività dell’offerta italiana sui mercati esteri. Il valore delle esportazioni supererà, infatti, i 4.200 milioni di euro, con una crescita stimata di oltre undici punti percentuali.

Le prospettive di crescita dell’economia mondiale si confermano moderate: tra i paesi industrializzati, l’economia degli Stati Uniti è attesa registrare una lieve accelerazione su ritmi espansivi del PIL di poco superiori al 2% medio annuo a partire dal 2017.  In Europa la crescente incertezza imporrà un rallentamento nel 2017-’18; gli investimenti saranno la componente più penalizzata, a fronte di un impatto più limitato per i consumi delle famiglie. A mitigare l’intensità del rallentamento dovrebbero contribuire l’orientamento espansivo delle politiche economiche e il deprezzamento dell’euro atteso nel 2017. Tra i mercati emergenti si prevede un’espansione robusta dell’India, intorno al 7% medio annuo, mentre per la Cina è confermato uno scenario di rallentamento.

Gli indicatori industriali, investimenti in innovazione in primis, segnano andamenti costantemente in crescita, così come gli investimenti in allargamento della capacità produttiva, indice di un clima con prospettive ottimistiche. Nell’industria cosmetica si riduce il dualismo tra aziende in crescita e aziende in crisi e, in riferimento alla domanda, quella tra mercato interno (in ripresa) e mercato estero (in costante espansione).

evoluzione-industria

 

È comunque ancora la componente estera della domanda che impatta sulla crescita dei fatturati anche per il 2016: le esportazioni, infatti, segnano una proiezione del +11%, per un valore superiore ai 4.200 milioni di euro.

esportazioni

 

L’andamento del mercato cosmetico italiano riprende a crescere. L’analisi dei trend dal 2009 a oggi registra, infatti, una crescita media annua dello 0,7%, ben al di sopra degli andamenti registrati dai settori dei beni di consumo contigui alla cosmetica. Il peso del mercato interno sui valori di produzione risente sicuramente di nuove dinamiche da parte dei consumatori, sempre più sensibili alla multicanalità, attratti dalle nuove forme di vendita online, ma soprattutto desiderosi di soddisfare nuove realtà di shopping experience come i monomarca e i canali specializzati.

canali

Nel settore acconciatura professionale la generalizzata diminuzione dei passaggi in salone da oltre cinque anni ha condizionato il canale professionale dell’acconciatura, che ha faticato a modificare l’approccio a una clientela sempre più esigente e attenta al servizio. Nel corso della recente rilevazione si annuncia l’inversione di segno: si passa, infatti, dal -2,2% del 2015 al +0,5% del primo semestre e al +1% del secondo semestre del 2016; premiando il lavoro di fidelizzazione e rimodulazione dei servizi che alcuni acconciatori hanno avviato, anche con maggiore attenzione alla rivendita.  Si dilata la contrapposizione, a due velocità, tra i saloni in grado di avvicinare nuovi consumatori con politiche di fidelizzazione e promozione e quelli che faticano a rinnovare il servizio, sicuramente perché meno avvezzi alle mutazioni.

Di buon auspicio le indicazioni dei contoterzisti che segnalano la crescita del 4%, e nelle previsioni per il secondo semestre, +4,5%. Grazie alle loro indicazioni si può comprendere l’evoluzione di medio-lungo periodo dei canali a valle, anche se, inevitabilmente, sul sentimento degli intervistati incide l’andamento dei mercati internazionali, storicamente il primo canale di sbocco dei terzisti italiani che esportano oltre l’80% della loro produzione.

Gli investimenti in comunicazione nel 2016 risultano stabili con il 54% contro il 30% dello scorso semestre, dopo l’aumento registrato nell’anno precedente: le previsioni di aumento scendono dal 60% del dicembre 2015 al 43% attuale, mentre quelle in diminuzione passano dal 8% al 4%. Viene confermato l’andamento degli investimenti pubblicitari di comparto, sempre più multicanale e naturalmente orientati verso il web e i social media: le campagne di comunicazione virale, branding e social care delle aziende proseguono l’attenzione all’evoluzione dei mezzi di comunicazione.

export

 

La classifica delle famiglie di prodotti italiani più esportati nel mondo, vede al primo posto i prodotti per capelli, con un valore di oltre 750 milioni di euro (+13%), seguiti dai prodotti per il trucco, 704 milioni (+17%).

logo-cosmetica

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jul 212016 Gossip
 

facebook

Da un’indagine sulle pagine dei parrucchieri emerge che hanno in tantissimi aperto lo spazio ma… sono meno del 50% quelli che assiduamente lo usano! Si sta creando un cerchio molto più ristretto rispetto alle aspettative anche per tutte le aziende che, volendo fare della pubblicità “sponsorizzata”, si ritrovano sempre meno lettori!!! Anche Facebook ha finito la sua corsa? Sicuramente dai parrucchieri l’ha rallentata.

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jul 212016 Gossip
 

charme-beauty repair

 

Invia il buono per ricevere subito in OMAGGIO un flacone di “REPAIR” di CHARME&BEAUTY, fluido riparatore professionale.
Interviene sui capelli secchi o sensibilizzati riparandoli e proteggendoli. I capelli appaiono ricostruiti in tutta la loro bellezza, riacquistando la perduta lucentezza anche grazie ai preziosi olii di Bamboo, Jojoba, Avocado e ai Semi di Lino, noti per le loro proprietà nutrienti ed idratanti. Il prodotto è semplicissimo da usare: basta applicarlo sui capelli lavati e tamponati!

 Clicca e affrettati:
promozione valida fino al 31 luglio 2016 !

 

 

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jul 212016 Gossip
 

app-stefano-conte

È disponibile per Android (su PLAYSTORE) e per iOS (su APPLESTORE) la nuovissima APP di Stefano Conte, l’affermato parrucchiere di Monza! Rimani connesso col tuo parrucchiere, scopri le novità, le promozioni, i servizi, guarda le foto-moda in alta risoluzione e i video. Inoltre quotidianamente Stefano Conte ti preannuncerà tantissime notizie del mondo fashion in anteprima rispetto a quello che leggerai fra una settimana sulle riviste in edicola.

Scarica la APP di Stefano Conte con un click !

onlink_to_pvc9sd_small

Hai già scaricato gratuitamente un lettore di QRcode sul tuo telefono? Inquadra il QRcode di Stefano Conte ed entra subito nel suo mondo !

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jul 202016 Gossip
 

Miss Red Carpet

Pochi giorni fa a Padova, si sono concluse le selezioni per MISS RAYWELL e MISS ENVIE, nell’ambito del concorso nazionale MISS RED CARPET, che vede tra gli sponsor INTERCOSMETICS MILANO, la nota azienda produttrice di cosmetici per capelli con sede a Settimo Milanese (Milano). RAYWELL ed ENVIE sono due dei principali marchi del colosso della cosmetica, che da anni offre prodotti professionali per parrucchieri dalle altissime prestazioni.

La finale di MISS RED CARPET si terrà al Lido di Venezia il 2 e 3 settembre, in occasione del Festival Internazionale del Cinema!

 img02 img03

logo-intercosmetics

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jul 192016 Gossip
 

GIORGIO BONALDO

GIORGIO BONALDO, storico hairstylist di Motta di Livenza (Treviso), si è spento domenica. Il suo salone aveva ottenuto anche per il 2016 il merito di ” TOP HAIRSTYLISTS” riservato ai 100 migliori parrucchieri d’Italia. Ha dedicato una vita alla bellezza e al benessere, proponendo alle sue clienti sempre soluzioni stilistiche creative e fantastiche.

R.I.P. da GLOBElife

GIORGIO BONALDO

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jul 182016 Gossip
 

spanish hairdressing awards

After an intense voting period, the 15 finalists of 2016 Spanish Hairdressing Awards were finally announced. These 15 hairdressers will performance all their creativity on stage during 2016 Spanish Hairdressing Awards ceremony, which will take place in Madrid on 7th November. In a 7th edition that has broken again its own participation records (with 142 participating collections from 81 Spanish firms), the collections have grown in quality, exceeding jury and associates expectations, as the 15 amazing finalists demonstrates.

NEWCOMER OF THE YEAR:
Aitor Galán, from Toni&Guy España
Bernat Sayol, from Carlos Valiente Estilistas
David Siero, from Toni&Guy London

MEN’S COMMERCIAL:
La Barberia de Gràcia, by Jordi Pérez
Toni&Guy España, by Rubén Peña
Toni&Guy London, by David Siero

WOMEN’S COMMERCIAL:
Stylos Peluqueros, by Víctor and M.Ángel Pérez
Toni&Guy España, by Jose Boix
Toni&Guy London, by David Siero

AVANT-GARDE:
Antonio Calvo Estilistas, by Antonio Calvo
Kumenhair, by José García
Sile Peluqueros, by Jose Siero

SPANISH HAIRDRESSER OF THE YEAR:
Christian Vendrell, from Identity
Gonzalo Zarauza, from Centro Beta Donostia
Manuel Mon, from Manuel Mon Estilistas

Rate this post / esprimi il tuo voto
Jul 182016 Gossip
 

DavinesDavines

Fontanellato (Parma), 15 luglio 2016: Conferenza presso “Labirinto della Masone”

È dall’anno 2000 che DAVINES, una delle più grandi Aziende italiane di cosmetici per capelli e corpo, ha intrapreso il cammino della sostenibilità. Il necessario amore per il nostro pianeta si unisce, nell’Azienda, a una precisa concretezza di strategie e ad un costante ideale etico che include l’attenzione a tutta la filiera delle materie prime, del packaging, dell’energia, della logistica e dei consumi. Va proprio in questa direzione il percorso che l’Azienda sta intraprendendo per entrare a far parte del gruppo di imprese B CORP (Benefit Corporation), che con DAVINES condividono l’idea di conciliare il successo dell’attività di impresa con la massimizzazione dell’impatto positivo sul mondo che ci circonda, sullo staff, sulla comunità, sui fornitori e sull’ambiente.

Il gruppo DAVINES, nato nel 1983 a Parma, è presente oggi in 95 Paesi e nella sua struttura conta personale multiculturale proveniente da 34 diverse nazionalità. Oltre alla sede principale di Parma, ha filiali in 6 paesi del mondo: a New York, Parigi, Londra, Città del Messico, Deventer (Olanda) e Hong Kong.

Con due marchi importanti, DAVINES e [comfort zone], l’Azienda ha chiuso l’anno scorso con un fatturato di 94,5 milioni di euro (+ 17% sul 2014), di cui 3,1 milioni spesi nella ricerca e prevede di chiudere il 2016 con un bilancio attivo di ben 110 milioni (+ 15%). La sua mission è quella di ispirare e migliorare la vita professionale degli operatori della bellezza nel mondo, tramite concetti, prodotti e servizi che permettano loro di offrire esperienze uniche ai loro clienti.

L’approccio formulativo di DAVINES/[comfort zone] è “Science-based Conscious FormulasTM“: i migliori ingredienti di origine naturale sono impiegati in percentuale fino al 98%. Sono stati eliminati Parabeni, Olii minerali, SLES e siliconi, derivati animali, estratti dal petrolio, coloranti chimici e solfati. Inoltre già dal 2012 DAVINES promuove presso i Saloni di acconciatura, il passaggio all’uso di energia elettrica da fonti rinnovabili.

DavinesDavinesDavines

DavinesDavines

Tra le personalità DAVINES intervenute, da sinistra a destra: DAVIDE BOLLATI (Presidente e Proprietario), PAOLO BRAGUZZI (Amministratore delegato e Direttore generale), SONIA ZIVERI (Responsabile progetti sostenibilità), STEFANO BENETTI (Coordinatore progetti sostenibilità), ANDREA MUSSI  (Direttore Amministrativo Finanza e Controllo).

Davines

Rate this post / esprimi il tuo voto
hairdresser's journal
giornale del parrucchiere magazine professionale
giornale del parrucchiere official site