You are the visitor n. 93336590
< Home
Dec 072017 Gossip
 

vendere lusso

Chi produce beni di lusso può vietare ai distributori autorizzati la vendita di questi prodotti su piattaforme internet terze al proprio canale di vendita. Come, ad esempio, Amazon. E questo, solo ed esclusivamente, per salvaguardare l’immagine di lusso dei prodotti che mette in commercio.

Lo ha sentenziato ieri la Corte di giustizia europea. Agli stessi distributori è permesso vendere prodotti di lusso via web, ma solo a condizione che utilizzino una propria vetrina elettronica. O anche piattaforme terze non autorizzate, purchè non siano riconoscibili dal consumatore. Non solo, il giudice europeo ha precisato subito che un sistema di prodotti di lusso, finalizzato a salvaguardare l’immagine degli stessi, non viola il diritto dell’Unione, purché siano rispettate due condizioni:

- la scelta dei rivenditori deve avvenire in base a criteri qualitativi oggettivi, fissati indistintamente per tutti i potenziali rivenditori e applicati in modo non discriminatorio;

- i criteri per la scelta non devono andare oltre il limite necessario.

Be Sociable, Share!
  • Condividi

     Leave a Reply

    (required)

    (required)

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

    giornale del parrucchiere official site