Certified

You are the visitor n. 82869752
< Home
Jul 122016 Gossip
 

Quello del Parrucchiere è un mestiere che da sempre affascina i giovani, ma quello dell’Hairstyle è un mercato importante anche economicamente: nel 2015 il settore ha realizzato 7,3 miliardi di euro di fatturato, diviso nei 90mila saloni distribuiti in tutta Italia. Quello dell’hairdressing è il mercato più importante della bellezza professionale in Italia ed è ai primi posti in Europa, prima di quello francese e inglese eppure sono in pochi a saperlo: poco più del 50% degli italiani è al corrente della rilevanza economica del settore.

Ricerca e innovazione, formazione eccellente e continua, digitalizzazione dei saloni sono le caratteristiche che determinano la crescita di un salone. Il digital si conferma un driver determinante per la crescita: a poco più di un anno di distanza i primi due saloni pilota di Milano, che hanno inserito nel percorso della cliente in salone i device digitali sviluppati in collaborazione con Samsung, riportano risultati più che positivi: 8 su 10 il voto delle clienti grazie ad una diagnosi più accurata,  +50% di nuove clienti in un anno, +12% di visite e il 94% delle clienti hanno acquistato un prodotto per il trattamento a domicilio.

L’importanza dei supporti digitali in salone (dai software di gestione, a monitor e programmi per la diagnosi capillare o la visualizzazione del look) è nota al 68% dei parrucchieri ma tra gli intervistati quasi l’80% li ritiene strumenti utili, tuttavia sono solo il 57% a utilizzarli. Chi non li usa dice di “non averci pensato”, il che si configura come stimolo a spingere l’acceleratore sulla modernizzazione.

In un incontro tenutosi ieri a Milano L’Oréal Italia Prodotti Professionali ha sottolineato come i giovani siano attratti dal mestiere del coiffeur sia perché permette di essere imprenditori sia perché si configura come una professione dinamica, che dà la possibilità di crescere. Il dato interessante è che, a giudicare positivamente la professione siano proprio i parrucchieri, che si dicono molto soddisfatti della propria scelta (86 %); i più giovani apprezzano soprattutto il lato creativo, gli “adulti” la sicurezza economica che ne deriva. E i contro? Al primo posto sia per i giovani sia per gli adulti emerge lo scarso prestigio legato alla professione mentre le prospettive di guadagno sono solo al quarto posto.

logo-loreal-italia

Be Sociable, Share!
  • Condividi

     Leave a Reply

    (required)

    (required)

    You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>